Barbara. Origine del nome

Il nome Barbara deriva dalla parola greca bàrbaros, il cui significato letterale è “balbuziente”. Tuttavia può significare anche “straniera che non parla la lingua”. Le varianti femminili sono: Barbera
Varianti femminili alterate: Barbarella, Barberina, Barbarina.

Il maschile è Barbaro, Barbarino, Barberino.

Successivamente il termine bàrbaros assunse, in generale, il significato di “straniero”. Il nome Barbara, nell’antica Roma, era spesso imposto alle schiave straniere. Entrò, infatti, nell’uso comune solo nel periodo medievale grazie alla figura di Santa Barbara che raccolse intorno a sé molti devoti.

Barbara la si festeggia il 4 dicembre in onore di Santa Barbara.

Santa Barbara fu una martire cristiana. Non sono identificabili il luogo e il tempo in cui visse per via delle numerose leggende sorte attorno al suo nome. Il culto è stato attestato presso le comunità cristiane d’Oriente e Occidente a far tempo dal VI-VII secolo e conobbe una grande popolarità nel Medioevo grazie alla Legenda Aurea. Nel 1969 fu rimossa dal calendario romano generale per dubbi legati alla sua storicità, resta però una santa molto popolare per il gran numero dei suoi patronati.

Sulla sua reale storia esistono varie agiografie, non si sa quale sia la più attendibile. Si narra che il padre, un pagano, l’abbia torturata e uccisa per la sua conversione alla fede cristiana o per il rifiuto a sposarsi. Fu decapitata dal ricco padre che di lì a poco morì fulminato e incenerito. Da qui l’invocazione di Santa Barbara come protettrice dai fulmini e dalla «mala morte». In gergo militare la Santabarbara è il luogo dove viene custodita la polvere da sparo. Ecco perché questa santa è anche la protettrice di coloro che maneggiano esplosivi con polvere da sparo.

Santa Barbara
 è protettrice, inoltre, degli architetti, degli artiglieri, degli armaioli, dei cannonieri, dei campanari, dei carpentieri e dei minatori. Ma lo è anche dei pirotecnici, dei vigili del fuoco, degli ombrellai, dei tessitori e dei metallurgici. È, inoltre, patrona di Amaroni e Rieti.

Chi porta questo nome è una persona che, nonostante la sua timidezza, è determinata e orgogliosa. La sua grande forza interiore, infatti, le permette di emergere in numerosi ambiti, sia professionali che familiari. I successi che ottiene la rendono spesso fiera di se stessa.

Barbara è un nome diffuso in tutta Italia, soprattutto in Sicilia e in Sardegna.

Fonti: il giardinodegliilluminati; universoonline; nostrofiglio; wikipedia

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.