Il mago del Nilo: Imhotep e la prima piramide di Christian Jacq


Alla morte del faraone Khasekhemui, l’Egitto è nel caos. Un’oscura forza malefica, l’Ombra rossa, intuisce che l’occasione è propizia per prendere il sopravvento e trasformare l’opulenta terra dei Faraoni nel Regno delle Tenebre.
Nel frattempo, un giovane e umile artigiano di nome Imhotep scopre di possedere poteri sovrannaturali. Integerrimo servitore dello Stato e degli dei, Imhotep non può neppure immaginare il suo incredibile destino: da semplice vasaio diventerà gran sacerdote, medico e architetto. Dal suo incontro con il nuovo faraone Zoser, infatti, dipende il futuro della civiltà di Saqqara, fondata sulla costruzione della prima piramide che, come una scala gigantesca, unirà la terra al cielo.
Tra scontri sanguinosi e battaglie, pericolose spedizioni nel deserto e complotti orditi dall’Ombra rossa per sabotare il regno, riuscirà Imhotep a portare a termine l’immane impresa della piramide e a impedire alle forze del Male di prevalere?

  • Editore ‏ : ‎ Tre60 (16 novembre 2017)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Dimensioni file ‏ : ‎ 3663 KB

Commento di Sara Valentino

Che dire? Mi sono inabissata in un’avventura strepitosa!!

Non mi fido di nessuno,figlio mio, e giudico le persone secondo le loro azioni. I grandi discorsi della sera sono spesso dimenticati al mattino e tu, invece, devi garantire la perennita’ del regno senza cedere alle mollezze e all’illusione”

Alla morte del faraone Khasekhemui,

deve essere eletto un nuovo faraone per evitare che l’alto ed il basso Egitto restino nel caos e che questo li renda vulnerabili ai nemici ed alle carestie.

In questo clima di incertezza e di turbamento si fa strada Imhotep, che da semplice artigiano diverrà il grande  architetto, ma anche medico. La sua grande opera: la piramide a gradoni di Zoser , il nuovo faraone.

Imhotep, al fianco del faraone, si troverà ad affrontare “l’ombra rossa”, il male infimo; perché a volte le insidie si nascondono proprio tra i nostri più intimi amici, collaboratori.

L’ombra rossa ordira’ trame volte a sabotare il regno di Zoser ed a far calare sull’Egitto il male oscuro.

Jacq è maestro indiscusso nel portare il lettore tra i palazzi, tra le sabbie del tempo senza trascurare nulla della vita quotidiana degli Antichi Egizi e renderla ancora viva dopo oltre 4000 anni.

In questo romanzo non mancano elementi magici ed esoterici, gli dei ed il mistero che aleggiano su una civiltà sepolta tra le sabbie ma con tanto ancora da svelare.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.