La maledizione del Faraone La vera storia di Howard Carter e della straordinaria scoperta della tomba di Tutankhamon – Gloria Barberi

Trama. Quando sbarca in Egitto, un po’ per caso, Howard Carter è solo un ragazzo timido e impacciato con la passione per il disegno. Certo non immagina che un giorno parleranno di lui come di un archeologo caparbio e geniale, autore di una delle più sensazionali scoperte del secolo: il ritrovamento della tomba di Tutankhamon. Ma il percorso trentennale che lo porterà a compiere questa impresa memorabile lo esporrà a fatiche, insuccessi e tormentate passioni. E dovrà fare i conti con le contraddizioni dell’occupazione inglese in Egitto, con l’avidità predatoria degli occidentali e soprattutto con i propri fantasmi. Il romanzo è suddiviso in 12 sezioni che si riferiscono alle 12 ore della notte, che per gli antichi Egizi rappresentavano il viaggio dell’anima dopo la morte. Mescolando abilmente suspense, rigore storico e suggestioni esoteriche, l’autrice ci presenta infatti la vicenda di Howard come un vero e proprio percorso iniziatico, costellato di insidie, di antiche e oscure maledizioni, di talismani magici e incontri straordinari (tra gli altri, con l’occultista Aleister Crowley e con Lawrence d’Arabia). Perché l’Egitto pretende sempre un tributo da chi osa violare i suoi segreti e, anche nel momento del trionfo, Carter sperimenterà sulla propria pelle come in ogni uomo convivano luce e tenebra, e come l’eterno scontro tra Horus e Seth incomba sempre sulle sue azioni.

Autrice. Gloria Barberi è nata a Camogli e vive a Recco. Traduttrice e autrice di racconti e romanzi, ha ottenuto diversi riconoscimenti nell’ambito della narrativa fantastica. Sin da bambina ha sviluppato una grande passione per l’egittologia, e con questo romanzo ha voluto lanciarsi nella sfida di cercare nuove soluzioni a misteri millenari che non smettono mai di affascinarci .

Non smettono mai di affascinarci! E’ straodinariamente vero, come altrettanto entusiasmante è il viaggio che l’autrice ci permette attraverso il suo romanzo.

“Ogni frase letta, ogni immagine, era come un ceppo militare a segnare la via. La sensazione bizzarra di avvicinarsi a casa, di ritornare”

Per chi è appassionato di Antico Egitto non può certamente mancare qualche libro su Howard Carter, colui che non avrebbe potuto immaginare, legata alla sua passione per il disegno, una scoperta sensazionale: il ritrovamento della tomba di Tutankhamon. Il prossimo anno saranno 100 anni dalla straordinaria scoperta, era il 1922 e Carter si trovava in Egitto già da parecchi anni, da disegnatore impara l’arte dell’archeologia al seguito dell’egittologo Petrie. All’età di 25 anni Carter è già ispettore capo e responsabile di importanti siti.

Il romanzo di Gloria Barbieri rappresenta il viaggio di quest’uomo, allegoricamente diviso in dodici capitoli, come dodici sono le ore della notte, alias, il viaggio dell’anima dopo la morte. Le Ore sono divinità egizie appartenenti alla religione dell’antico Egitto, deificazioni delle ore comunemente intese: dodici dee dell’Oltretomba.

La sua storia è davvero incredibile e affascinante, il romanzo naturalmente ha alcune parti inventate proprio perchè non è un saggio, ciò che più colpisce è la presenza del racconto della giovinezza di Carter, in quanto generalmente non se ne parla. Le sue passioni, anche quelle materiali.

“La notte si apriva davanti a me come un sipario su una scenografia di rovine dilavate dalla luna, corrugamenti appena accennati nella sabbia, che rivelano la mappa del passato”

Traspare l’amore per quei luoghi, così vivamente dipinti, quasi anche i profumi vuol provare a trasmettere. Le descrizioni sono estremamente minuziose. Le parole scelte con garbo, quasi poesie a tratti.

Il momento della scoperta, quel foro allargato, quella candela da sola a poter essere inserita, lo sguardo e l’emozione che sa di meraviglia.

Per gli antichi egizi la morte era simile al tramonto del sole. Morire significava entrare nella caverna della notte, e solo attraverso mille insidie l’anima poteva accedere ai Campi di Luce e rinascere all’eternità. Ma alcuni, che gli dèi hanno scelto come pedine nella loro infinita partita a senet, sono chiamati a compiere questo viaggio quando ancora respirano nel mondo degli uomini. Io, mio malgrado, sono stato uno di quei prescelti. E questa è la cronaca del mio viaggio attraverso le dodici ore della notte”

  • Editore ‏ : ‎ L’Età dell’Acquario (7 agosto 2021)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 584 pagine

Sara Valentino

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.