Quella bestia di mio padre – Nunzia Alemanno

Trama

Niente è come sembra.
Mike e Alex, padre e figlio. Un rapporto complicato. Elena, la moglie di Mike, viene trovata barbaramente assassinata nella camera da letto in cui aveva avuto un violento litigio col marito solo poche ore prima. Lo stesso Alex sorprende suo padre sulla scena del delitto, un omicidio che gli organi inquirenti avrebbero attribuito a Mike se non fosse che il corpo di Elena risultava visibilmente dilaniato da una bestia feroce. L’innocenza di Mike non convincerà mai suo figlio, soprattutto quando Alex, anni dopo, scoprirà che suo padre aveva mentito alla polizia nonostante la sua innocenza. Perché? Cosa nasconde Mike? Sullo sfondo del litorale romano si dipana una storia che ha dell’incredibile, con radici che risalgono a molti secoli prima e che coinvolge la Santa Sede. Un Ordine segreto della Chiesa, infatti, dopo cinquecento anni di letargo, si riattiverà per dare la caccia a chi è tornato.

Link d’acquisto: https://amzn.to/2RCc1zw

Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 2862 KB
Lunghezza stampa: 284
Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano

 

 

“Ecco una storia che non ti aspetti!”
È la prima volta che mi approccio ad un romanzo paranormal-thriller e sinceramente ero molto prevenuta. Creare una storia basata su demoni, streghe, licantropi, ecc…si rischia di cadere nel banale, tanto si é già raccontato di tutto su queste figure leggendarie; quindi ho iniziato a leggere il racconto non certo con lo spirito giusto, per poi dovermi ricredere dopo poche pagine.
L’autrice, infatti, è riuscita a spiazzarmi e a tenermi incollata alla storia fino alla fine.
Una scrittura chiara e scorrevole, un linguaggio moderno in linea con il racconto, un ritmo incalzante con suspense e colpi di scena, e, a sorpresa, un velo di romanticismo che lo rende ancor più interessante ed originale.
Tanti sono gli enigmi da svelare in questo racconto:
chi è il Messor Antithei? Perché il Vaticano ha al suo interno un Ordine Segreto per dargli la caccia?
Perché il protagonista, Mike Anderson, è coinvolto in questo mistero? Perché il figlio, Alex, è convinto che sia stato suo padre ad uccidere la madre, se il Tribunale lo ha scagionato da tutte le accuse?
La forza di questo libro però, oltre alla trama ben congeniata, sono i protagonisti, o meglio, il loro aspetto psicologico: ognuno ha un ruolo ed un carattere ben definito, man mano si impara a conoscere i loro pregi ed i loro difetti, ad accettarli per ciò che sono, a condividere con loro gioie e paure, e grazie a loro,emergono temi importanti come l’amore e l’amicizia, il coraggio e l’accettazione di se, la paura del diverso e quella del cambiamento.
Procedendo nella lettura, ci si accorge che “i demoni” sono un pretesto per far emergere qualcosa di ben più profondo:

“…Non puoi rinnegare la bestia perché è in ogni parte di te, nel tuo sangue, nelle tue ossa, nella tua mente e, come avviene tutte le volte, sei tu che decidi come agire, come pensare, cosa dire, e sarai sempre tu a farlo qualunque forma abbia il tuo corpo.”

“…Non mi nasconderò, non cambierò identità e non fuggirò. Ho già deciso cosa fare: voglio essere in grado di affrontare i miei demoni, non voglio che siano altri a farlo per me…”

Una storia che sradica i pregiudizi, dove “il mostro” non è sempre sinonimo di male, che chiede di guardare oltre l’apparenza, ma anche dentro se stessi: in fondo, chi non ha mai avuto qualche demone da affrontare?

Recensione a cura di Cinzia Cogni

Precedente Intervista a Joe R.Lansdale Successivo Settimana della memoria. Libri per non dimenticare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.