Tuscanialibri. Salone libro editori. Palazzo Fani 1-3 novembre 2019. Prima edizione

Buongiorno e grazie per aver accettato di rilasciarci questa intervista, che vorremmo proprio dedicare al Salone Libro editori TuscaniaLibri (1-3 novembre) Palazzo Fani – Tuscania.

Innanzitutto come è nata l’idea di organizzare, e dedicare, un salone agli Editori e Autori indipendenti?
Da qualche anno, affiancando i grandi eventi editoriali nazionali (Salone del Libro di Torino e Più Libri Più Liberi di Roma, per citarne solo due), sono nate numerose iniziative a breve raggio territoriale, che raccolgono il consenso di editori, scrittori e lettori di una determinata regione o area geografica.
L’idea di TuscaniaLibri prende spunto proprio da questa realtà sempre più concreta, ma soprattutto dalla constatazione della mancanza di un punto di incontro, sul mondo del libro, nella provincia di Viterbo.

Come sarà strutturata la fiera? Ci saranno eventi e conferenze o presentazioni?
La fiera è strutturata senza separazione fra editori ed autori, i cui stand saranno dislocati sia nella sala principale e gli altri ambienti collegati.
È previsto un programma con otto presentazioni di libri, più una conversazione con un autore, per un totale di nove incontri (tre al giorno per i tre giorni della manifestazione).

Due parole sul luogo che ospiterà la prima edizione di TuscaniaLibri: Palazzo Fani di Tuscania.
Palazzo Fani è un palazzo quattrocentesco situato nel centro storico di Tuscania, città medievale della provincia di Viterbo). Al piano terra sono situati gli ambienti che una volta erano di servizio, mentre il piano superiore, il cosiddetto “piano nobile” ospiterà TuscaniaLibri: verrà utilizzato il salone dei ricevimenti, chiamato anche “delle virtù” per gli affreschi che circondano l’alto delle pareti, con un bellissimo soffitto in legno intarsiato. Altre sale minori, di cui una con grande camino, ospiteranno sia gli espositori che le presentazioni.

Vorremmo chiederti anche cosa ne pensi del mondo dell’editoria oggi, di come sia possibile dare voce, considerando la grande offerta, agli editori e autori indipendenti?
Quello della visibilità, nel mondo dell’editoria, non è un problema solo per gli autori, ma anche per i piccoli/piccolissimi editori indipendenti, che spesso vedono preclusa la partecipazione ai grandi eventi per l’alto costo di stand e trasferta. Per questo nascono iniziative come la nostra o come le altre già in essere da tempo: è l’unico modo per uscire dall’unica vetrina che, con difficoltà è stata possibile finora, quella delle librerie. Sempre ammesso che si trovino ancora librerie disposte a scommettere su questa “editoria minore”, che minore proprio non è.

Che ruolo svolge internet e i social in generale su questo fronte?
Il web è stata una boccata di ossigeno per editori e autori, perché permette una grande diffusione con costi decisamente contenuti. Si deve fare rete, con la creazione di blog o gruppi di FB o pagine su Instagram, e soprattutto con la fidelizzazione dei lettori. Occorre però studiare con attenzione questi strumenti per non vanificare le loro potenzialità. Quello del social media manager è una professione in via di sviluppo, che secondo me offrirà grandi possibilità in futuro.

Possiamo fare una carrellata di chi parteciperà effettivamente al salone?
Per questa prima edizione, forse per i tempi ristretti di organizzazione sia per la novità dell’evento, non c’è stata una partecipazione sostanziosa da parte degli editori, che hanno risposto solo in sei; meglio è andata sul fronte degli autori indipendenti, che si presentano in quindici.
Per il momento possiamo considerarci soddisfatti perché, anche se quasi sottotono, possiamo comunque iniziare questa avventura, sperando che l’esperienza acquisita possa servire a migliorare una “sperabile” seconda edizione.

Un grande in bocca al lupo
Grazie.

Di seguito il programma delle presentazioni a TuscaniaLibri

Venerdì 1° novembre, ore 11,30
Alessandro Maurizi, Castigliego e i tormenti del papa
Fratelli Frilli Editori

Venerdì 1° novembre, ore 16,00
Luisa Sisti, I giorni e l’amore
Editrice Kimerik

Venerdì 1° novembre, ore 17,00
Marco Scataglini, Una momentanea eternità
Edizioni Penne e Papiri

Sabato 2 novembre, ore 11,00
Enio Staccini, Tuscania. Guida alla scoperta
Annulli Editori

Sabato 2 novembre, ore 16,00
Roberto Massari, Gesù e i suoi «cugini». Alle origini del culto mariano
Massari Editore

Sabato 2 novembre, ore 17,00
Conversazione con Marco Saverio Loperfido, camminatore, guida escursionistica, scrittore, a cura di Annulli Editori

Domenica 3 novembre, ore 11,00
Claudia Matini, Cooperative learning: istruzioni per l’uso
Editrice La Fonte

Domenica 3 novembre, ore 16,00
Lina Falaschi, L’arroganza di Eva
Selpublishing

Domenica 3 novembre, ore 17,00
a cura di D.Giansanti, G.Gatti, Profetesse, sovrane e guerriere
Edizioni Vocifuoriscena

Precedente I Lupi di Venezia di Alex Connor Successivo GIOCO CRUDELE da MISERI RESTI SEPOLTI, raccolta horror. Miriam Palombi DZ edizioni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.