La scelta di Josefine di Doug Gold

Dopo l’arresto e la tortura dei suoi fratelli da parte dei nazisti, Josefine Lobnik decide di unirsi ai partigiani e combattere per la liberazione della Slovenia. Se questo significa aiutare gli inglesi e gli Alleati, è ben felice di dare il suo contributo. Quando venti innocenti vengono uccisi a sangue freddo nella piazza della città di Maribor, Josefine teme che quella sorte possa essere toccata anche a suo fratello. E così prende una decisione coraggiosa: avvicinarsi al campo di lavoro per chiedere notizie a un prigioniero. Bruce Murray è arrivato da poco al campo Stalag XVIII-D, vicino a Maribor, ma è certo di una cosa: farà di tutto per sabotare i tedeschi e scappare. Mentre passeggia lungo la recinzione, una domenica mattina, una giovane donna gli consegna un biglietto. È l’inizio di una grande storia d’amore, nata nell’ora più buia della Storia e destinata a durare per sempre.

 

Copertina rigida: 384 pagine
Editore: Newton Compton (9 gennaio 2020)
Collana: 3.0
Lingua: Italiano

 

Precedente Leonardo da Vinci... e da Bacchereto Successivo Intervista al libro: L'usignolo di Kristin Hannah

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.